novità da "udine-friuli a 5 stelle"


Riforma Sanitaria F-VG

Proemio Forum Parolando Riforma Sanitaria F-VG

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Claudia Claudia 5 anni, 12 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #642
    Claudia
    Claudia
    Amministratore del forum

    28 agosto 2014 – incontro a Fagagna con Andrea Ussai, consigliere regionale 5 stelle

    Il testo della riforma sanitaria comprende 52 articoli, una prima bozza era stata presentata a metà luglio e depositata il 19 agosto. Nel frattempo sono state avanzate altre due proposte: quella di Tondo e quella di Forza Italia, la prima un po’ più ragionata, mentre la seconda composta in fretta e lacunosa.
    Inoltre la riforma dell’assessore Telesca nella sua progettualità mira a fondere ospedale e territorio. Attualmente ci sono 11 aziende ospedaliere + Burlo a Trieste + CRO di Aviano + il privato Nostra Famiglia.

    Il Rischio, secondo il gruppo 5 stelle regionale, è che questa riforma prelevi tutte le risorse del territorio per drenarle in quelle Ospedaliere. Dunque risulta netta l’esigenza della necessità di un’attenta gestione di queste risorse altrimenti diventerebbe farraginosa producendo più disagi che servizi.
    Questa riforma sanitaria trova giustificazione nel fatto che sono cambiati i bisogni e come diversi di questi siano diventati cronici.
    C’è dunque bisogno di assistenza territoriale e in Ospedale i cittadini dovrebbero recarsi solo per le acuzie.

    Il Vantaggio invece, potrebbe trovarsi nella migliore coordinazione tra aziende ospedaliere e territoriali, senza che il paziente venga scaricato dalle une alle altre. continua a leggere

     

    Questa invece è la proposta della giunta regionale

    e il relativo allegato
     

    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
    • Questo argomento è stato modificato 6 anni fa da Claudia Claudia.
  • #958
    Claudia
    Claudia
    Amministratore del forum

    ddl sanità, ultimi relatori di minoranza

    […] Sebbene i presupposti fossero chiari e condivisibili, per Andrea Ussai (M5S), si è arrivati a un testo che risulta essere per molti versi campato in aria e poco chiaro, con errori e imprecisioni e senza dati veri o una relazione tecnico finanziaria che quantifichi i costi e i risparmi auspicati. 
    “Ci troviamo quindi, per molti versi, davanti a un libro dei sogni che non sappiamo se e quando riusciremo a realizzare. Inoltre, se la scelta del modello organizzativo che prevede la fusione tra le Aziende territoriali e quelle ospedaliere potrebbe, dopo aver risolto i problemi che impediscono un’immediata fusione, portare a un miglioramento sia della continuità delle cure che dell’uso delle risorse, ci chiediamo perché sia mancato il coraggio di tagliare ulteriormente il numero delle Aziende per arrivare almeno a un rapporto rispetto al numero di abitanti che si avvicini alla media nazionale, che è di una Azienda sanitaria ogni 410.000 abitanti. Ma soprattutto perché si sono accorpate aziende che non hanno niente in comune tra di loro”, si è domandato il consigliere pentastellato, per cui le scelte operate sono poco comprensibili, se non in termini di redistribuzione dei poteri.

    Altro punto critico è la riconversione completa dei piccoli ospedali in presìdi ospedalieri per la salute per lo svolgimento di attività distrettuali sanitarie e sociosanitarie. Servono inoltre maggiori delucidazioni e garanzie rispetto al servizio di urgenza e emergenza nelle periferie. Bene invece la valorizzazione della professioni sanitarie. Il MoVimento 5 Stelle auspica comunque un salto culturale complessivo nei confronti della salute personale.

    • Questa risposta è stata modificata 5 anni, 12 mesi fa da Claudia Claudia.
    • Questa risposta è stata modificata 5 anni, 12 mesi fa da Claudia Claudia.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Comments are closed.